Sono i piccoli gesti a fare la differenza, a casa come in viaggio. Quando viaggiamo, è importantissimo rispettare l’ambiente e ridurre il più possibile il consumo di plastica. Per fare questo, possiamo iniziare dal nostro bagaglio: ecco qualche consiglio pratico per un bagaglio plastic free!

Ridurre il consumo di plastica è davvero molto importante e anche se in viaggio può sembrare difficile, bastano pochi piccoli accorgimenti per fare la nostra parte. 

Ci sono tanti oggetti della nostra quotidianità (e che portiamo in viaggio con noi) che sono di plastica ma alla plastica esiste un’alternativa. Oggi giorno, molti materiali sostenibili come il legno o il bambù sono sempre più utilizzati per rimpiazzare gli oggetti di plastica: basta portarsi questi oggetti in valigia per viaggiare con un bagaglio ecofriendy

Ecco allora la lista dei 10 oggetti indispensabili che di solito portiamo in viaggio che possono essere  completamente plastic free:

1. SAPONI E BAGNOSCHIUMA SOSTENIBILI

Quando viaggiamo, spesso troviamo negli hotel tutto il necessario per lavarsi, dalle saponette ai campioni di bagnoschiuma e shampoo. Questi prodotti sono però quasi sempre confezionati in contenitori di plastica monouso. Per fortuna ci sono tanti alberghi che mettono a disposizione contenitori ricaricabili ma se non ci sono nemmeno questi, una buona alternativa per ridurre la plastica è comprare le saponette e i saponi solidi e metterli in valigia, in modo da non utilizzare quelli monouso.

 

[ Saponette comprate a Grasse, la città dei profumi ]

 

2. BORRACCIA

E’ l’accessorio che in assoluto fa la differenza. Utilizzare una borraccia ricaricabile permette di non disperdere nell’ambiente centinaia di bottiglie di plastica. Tempo fa, io ne ho acquistata una del brand 24 Bottles, un’azienda italiana che crea borracce di design: dopo quasi due anni di utilizzo, posso dire che mi trovo molto bene. Sulle loro borracce c’è scritto -0.08: che cosa significa? 0,08 corrisponde a 80 grammi (0,08 Kg) di CO2 eq ed è la quantità di CO2 che viene dispersa nell’atmosfera ogni volta che acquistiamo una bottiglietta di plastica, che possiamo evitare di disperdere nell’ambiente se utilizziamo una borraccia. Quando viaggio cerco sempre di ricaricare la mia borraccia e ho ridotto notevolmente l’uso della plastica!

 

[ La mia 24 Bottles! ]

 

3. POSATE RIUTILIZZABILI

Le posate riutilizzabili sono molto utili in un bagaglio plastic free perché possono essere utilizzate in aereo, dove tutto è di plastica. Queste spesso sono di legno, e vengono vendute in un comodo astuccio che può davvero essere portato ovunque! Alcune persone si portano dietro anche le cannucce di metallo: un altro modo di ridurre la plastica.

 

4. BORSE DI TELA

La borsa di tela è un accessorio di cui io ormai non posso più fare a meno: la uso come borsa “porta tutto” e me la porto sempre dietro.  Ed è cosi anche in viaggio: in valigia me ne porto sempre un paio, che poi utilizzo al mercato quando compro la frutta oppure quando compro i prodotti locali di artigianato, evitando così le borse di plastica.

 

[ Immancabili borse di tela! ]

 

5. SPAZZOLINO DI BAMBÙ

Nella lista di un bagaglio plastic free non poteva di certo mancare lui, lo spazzolino di bambù. Io ormai lo uso da diversi anni e mi trovo davvero bene anche perché soffro di gengive sensibili e le morbide setole di questi spazzolini non mi irritano per niente le gengive. Su Amazon se ne trovano moltissimi. Unico consiglio che mi sento di dare: essendo lo spazzolino fatto di legno, per far sì che non marcisca, è importante asciugarlo bene dopo ogni utilizzo!

 

[ Spazzolino di bambù ]

 

6. SACCHETTI PER I PRANZO

Siamo abituati a conservare il pranzo o i nostri panini in sacchetti o contenitori di plastica. Anche per questo esiste una comoda alternativa: si tratta di sacchetti realizzati con materiali sostenibili e che possono essere lavati e riutilizzati. Si possono trovare online e sono in genere in silicone e sono davvero molto utili quando si viaggia, non solo per conservare un panino ma anche per quando ci si vuole portare dietro della frutta fresca. Un esempio di questi sacchetti lo potete trovare sul sito www.yuggen.org: diversi modelli e diversi formati, c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

 

7. BEAUTY SOSTENIBILE

La cura del nostro corpo è importate a casa come in viaggio: molte aziende si sono convertite e stanno diventando più ecofriendly, proponendo prodotti plastic free ed eco-sostenibili. Di sicuro tra gli accessori che possiamo portarci in viaggio ci sono la spazzola e pettine in legno, il deodorante solido e il rasoio.  Immancabili anche i tondini struccanti: possono essere riutilizzati più volte perché si possono lavare anche in lavatrice grazie al loro sacchettino! 

 

[ Dentro al mio beauty ]

 

8. SACCHETTI SEPARA ABITI IN STOFFA

Per chi come me usa i borsoni o lo zaino, può essere utile separare i vestiti. Io lo faccio principalmente per una questione di comodità per trovare più facilmente le cose che mi porto dietro e ovviamente per metterci i panni sporchi. In genere come sacchetti separa abiti (come li chiamo io) si usano quelli in plastica: in realtà basta utilizzare dei semplici sacchetti in stoffa per eliminare la plastica dal nostro bagaglio plastic free. Questi sacchetti infatti si possono utilizzare più e più volte in quanto lavabili e inoltre si possono anche realizzare a casa: basta infatti prendere delle vecchie stoffe, tagliarle a nostro piacere e il gioco è fatto! 

[ Sacchetti in stoffa ]

Ecco i 10 oggetti ecofrienldy che rendono il nostro bagaglio plastic free: voi ne conoscete altri? Se sì, scrivetemelo nei commenti 🙂 

PS: ringrazio le mie piante per avermi aiutato con il set fotografico! 🙂 


Ti potrebbe interessare anche: 


 

 
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *