Consigli pratici per evitare di perdere la valigia

Consigli pratici per evitare di perdere la valigia

pubblicato in: consigli utili | 0

Quando viaggio in aereo una delle mie ansie più grandi è quella di perdere il bagaglio di stiva. Ogni volta che mi sono al chek-in mi sporgo al di là del bancone per assicurarmi che l’etichetta venga posizionata correttamente al mio bagaglio e quando arrivo a destinazione al ritiro bagagli, inizio a guardare tutte le valigie che lentamente scorrono sul rullo, con il timore che la mia potrebbe non arrivare. Capita anche a voi?

 

Secondo quanto riportato dal web, negli ultimi anni lo smarrimento dei bagagli da parte delle compagnie aeree si è ridotto notevolmente e dal 2013 ad oggi, circa il 99% dei bagagli smarriti viene restituito al proprietario. Questo risultato è stato raggiunto anche grazie al sistema Sita WorldTracer, installato in 2.800 scali internazionali e che permette la tracciabilità dei bagagli via web.
Teoricamente dovremmo stare tranquilli ma se il nostro bagaglio rientra in quel 1%?
Ecco allora qualche consiglio per prevenire lo smarrimento!

 

 

 

 

1) Selezionare i vestiti da imbarcare

Il primo consiglio che mi sento di darvi è quello di non imbarcare vestiti a cui tenete: nell’eventualità in cui perdiate il bagaglio sarà meno spiacevole perdere un pantalone che magari avete da qualche anno piuttosto che uno di marca appena comprato. Nel bagaglio a mano, oltre che portare sempre un cambio e il pigiama, lasciate un pò di posto per gli indumenti indispensabili che preferite non imbarcare.

 

 

2) Cambio nella valigia del nostro compagno di viaggio

Se non viaggiate da soli potete mettere alcuni dei vostri vestiti nella valigia del vostro compagno di viaggio il quale a sua volta riempirà con qualche suo indumento la vostra valigia. In questo modo, nel caso di smarrimento di una delle due valigie, entrambi avrete qualche indumento di ricambio in più.

 

 

3) Mettere tutto nel bagaglio a mano

Molte persone preferiscono viaggiare con il solo bagaglio a mano proprio per evitare l’inconveniente dello smarrimento e sopratutto per non perdere tempo al ritiro. Di sicuro è la soluzione migliore ma ricordate che molti oggetti non possono essere portati in cabina e che molte compagnie aeree sono fiscali riguardo a pesi e a dimensioni. Infine, alcune compagnie si riservano la possibilità di fare imbarcare il bagaglio a mano qualora l’aereo sia al completo.

 

 

4) Portare una sacca pieghevole

Se optate per il solo bagaglio a mano potete portare con voi una sacca pieghevole da riempire eventualmente al vostro rientro. In questo modo, se decidete di acquistare qualcosa, potrete imbarcare la sacca con gli indumenti che avete nel bagaglio a mano o imbarcare quello che avete acquistato. Al Decathlon ne vendono diverse, da 35 a 55 litri (clicca qui).

 

 

5) TrakDot Luggage Tracker

Da qualche anno sul mercato vengono venduti degli apparecchi elettronici per tracciare la valigia. Uno dei più acquistati è Trakdot (disponibile su amazon). Questo dispositivo, collocato dentro la valigia, utilizza un chip GSM che trasmette segnali indicando, tramite notifiche via sms o email, l’aeroporto dove si trova il bagaglio.

 

 

6) Rendere riconoscibile il bagaglio

Lo smarrimento del vostro bagaglio può essere dato dal fatto che qualcuno abbia erroneamente preso la vostra valigia. Oltre all’immancabile etichetta identificativa (consiglio di metterne due dato che i bagagli vengono strapazzati), conviene personalizzare il proprio bagaglio in modo che non possa essere confuso.

 

E voi avete altri consigli? Se sì, lasciate un commento qui sotto!

 


 

 
Share

Lascia una risposta