Bruxelles è una delle capitali europee più verdi. Quando ho vissuto in questa città, da amante della natura, ho esplorato quasi tutte le aree verdi della capitale europea, rimanendo ogni volta colpita dalla bellezza dei parchi di Bruxelles. Inoltre, quello che è veramente bello dei parchi di Bruxelles è la loro varietà: alcuni sono molto grandi altri invece sono veri e propri polmoni verdi nascosti tra le case e i palazzi della città. 

 

I parchi di Bruxelles sono una delle cose che più amo di questa città. Bruxelles una città verde: molti viali e strade sono circondate da alberi e ad ogni angolo della città non mancano piccole aree verdi. Sebbene Bruxelles non sia una città enorme, ospita numerosissimi parchi. Oltre ai più famosi, come per esempio il grande Bois de la Cambre, ci sono altri parchi davvero incantevoli che meritano di essere visitati. Ecco allora una guida ai parchi più belli di Bruxelles!

 

1. PARC LEOPOLD

Tra i parchi più belli di Bruxelles c’è sicuramente il Pari Leopold. In assoluto, il mio preferito. Situato dietro il Parlamento Europeo e nel cuore del quartiere europeo, il Parco Leopold si caratterizza per i bei palazzi che lo circondano, come il museo della storia dell’Unione Europea e la Biblioteca Solvey, nonché il Museo di scienze naturali. Questo parco si articola in diversi livelli, collegati da varie stradine e gradini, e bellissimi prati verdi, all’ombra di tantissime piante! Nella parte vicino al comune di Etterbek, si trova un piccolo e grazioso laghetto, dove ci sono sempre bellissimi cigni e anatre che nidificano!

 

 
2. PARC DU CINQUANTENAIRE

Descritto come un insieme di giardini, monumenti ed edifici storici, il Pari du Cinquantenaire è uno dei parchi più belli di Bruxelles, nonché un simbolo della città. Situato nel quartiere europeo vicino alla Commissione Europea, questo parco è molto amato e molto frequentato in qualsiasi stagione. All’ombra dei suoi platani ci sono tante panchine dove poter riposarsi e i grandi prati attirano amanti dello sport e dell’attività all’aria aperta. Costruito nel 1880 in occasione del 50esimo anniversario dell’Indipendenza belga, il parco è uno dei simboli del Belgio intero, come dimostra il Pavillon des Passions humaines,  opera dell’architetto belga Victor Horta. La scultura mastodontica, si caratterizza per i tre grandi archi trionfali che si affacciano sul parco, sormontati da statue di bronzo. Dalla cima si gode di un panorama super su tutta la città! A celebrare la storia del Belgio, ci sono altri edifici storici, come il Musée royal de l’Armée et d’Histoire militaire e il Musées royaux d’Art et d’Histoire. 

 

 
3. square AMBIORIX

Sempre nel quartiere europeo, poco distante dal Parc du Cinquantenaire e dal Berlaymont, si trova Square Ambiorix. Non è proprio un parco ma un insieme di giardini livellati, decorati da giardini ben curati e fontane. Ciò che merita sono le case belga in art nouveau che circondano questa area verde. Qui si trova la celebre Maison de Saint Cyr, con la sua facciata langarolo 4 metri, questa casa è tutta decorata in stile Art Nouveau!

 

 

4. SAINT JOSAPhAT

Nel quartiere di Schaerbeek, si trova il parco Saint Josaphat. Anche se la sua posizione non è proprio centrale, si può facilmente raggiungere dal centro della città con una camminata di 20 minuti. Questo parco si caratterizza per la presenza di numerosi laghetti: è un’area verde di 20 ettari, dove i bambini amano giocare e correre. Anche qui ci sono tanti verdi prati e moltissime varietà di piante. In primavera e autunno questo parco offre bellissime passeggiate tra larici, roveri e querce!

 

 
5. Jardin botanique

Il Jardin Botanique di Bruxelles si trova nel comune di Saint-Josse ed è uno dei parchi di Bruxelles più belli in assoluto. In mezzo a vertiginosi grattacieli e strade trafficate, si trova una piccola oasi di pace. le Jardin Botanique, soprannominato “le Bontà”, è un parco pubblico creato nel 1826, decorato da sculture di buono e abbellito da piante di tutti i tipi, provenienti da diverse parti del mondo. in ogni stagionee questo parco regala scorci meravigliosi! In visita a Bruxelles nel 1852, Victor Hugo scrisse:”Bruxelles possiede due meraviglie uniche al mondo: la Grand Palace e il panorama del Jardin Botanique!“.

 

 
6. PARC ROYAL De BRUXELLES

Ritornando verso il centro della città, davanti al Palazzo Ducale, si trova il Parc de Bruxelles. Nel lato opposto del parco si trova il Palace de la Nation, sede del Parlamento federale Belga. Gli ingressi sono carazzerizzati da imponenti cancelli neri decorati da statue: nella parte centrale del parco, con geometrie simmetriche, si trovano due grandi fontane e sessanta statue che richiamano alla mitologia greca. Curiosità: vicino al chiosco si trova una bellissima statua di bronzo che rappresenta una sirena. Se guardate attentamente, vi accorgerete che l’acqua scorga a piccole gocce dalla conchiglia che la fanciulla tiene in mano!

 

7. JARDIN DU PETIT SABLON

Situato nel cuore del quartiere Sablon, il Petit Sablon è un piccolo giardino in stile neo-classico ricco di bellissimi fiori e aiuole ben curate. Questo parchetto di dimensioni ridotte, si trova di fianco alla celebre chiesa gotica del Petit Sablon, dall’altro lato della strada di Rue de la Régence: costruita nel 1890, l’area verde dei giardini del Petit Sablon è delimitata da un cancello, decorato da 48 statuette in bronzo che richiamano gli antichi mestieri di Bruxelles, che rappresentano le varie corporazioni del XVI secolo. Al centro invece, si trovano delle statue più grandi dei conti d’Egmont et de Hornes, che simboleggiano la lotta contro la tirannia spagnola del XVI secolo. Oltre ad essere un grazioso pacchetto, il Jardin du Petit Sablon è anche uno dei monumenti storici più belli della città di Bruxelles.

 
8. PARC d’EGMONT

Nascosto dietro l’alto grattacielo de “l’Hotel”, il Parc d’Egmont è una chicca nel centro storico di Bruxelles. Il Parco si trova di fianco all’omonimo palazzo: in origine infatti, questo parco non era altro che il giardino francese del Palais d’Egmont. Il Parco non è molto grande ma è davvero grazioso: qui si trova un piccolo bar, circondato da piante e prati, decorati da alcune statue insolite. Tra queste, c’è la statua di Peter Pan, conosciuta anche come il flautista e del Coniglio. Inoltre, il parco si caratterizza per il passaggio Marguerite Yourcenar: si tratta di scalinate decorate da strofe dei romanzi dell’autrice L’Œuvre au noir.

 

 
9. ETAGNES D’IXELLES

Scendendo verso la parte sud della città, ci si addentra nel grazioso comune di Ixelles. Vicino alla celebre Place Flagey (la più grande di tutta la città di Bruxelles) si trovano gli Stagni di Ixelles. Si tratta di due aree verde caratterizzate dalla presenza di due bellissimi stagni, ricchi di fontane e tenere anatre. Questi stagni sono circondati da bellissime case Bruxellois, tipiche della città. 

 

 
10. PARC TEN BOsCH

Sempre nella parte sud della città, nel comune di Ixelles, si trova un pacchetto davvero molto grazioso e poco conosciuto dai visitatori: è il parco Ten Bosch. E’ considerato uno dei parchi più interessanti della città perché qui si trovano tantissime specie di alberi. Fu Jean-Louis Semet (botanico specializzato in alberi) che creò questo parco, terreno acquistato dai suoi antenati nel 1885 vicino alla chaussée de Vleurgat: quando morì il padre, Jean-Louis Semet decise di ingrandire il giardino di famiglia e farlo diventare un parco, acquistando anche i terreni limitrofi. Fu nel 1953 che il giardino divenne a tutti gli effetti un parco botanico e un arboretum. L’idea era quella di riunire in questo parco gli alberi più rari e interessanti, regalando a questo parco un’immagine unica e raffinata. Nel 1982 il parco divenne comunale, e qualche anno dopo fu aperto al pubblico, con più di 70 alberi unici, casa di numerosi uccelli!

 
11. Abbay DE LA CAMBRE

Antico monastero cistercense, questa abbazia si trova all’interno di un bellissimo parco, con giardini curatissimi. L’abbazia fu costruita nel 1201 su volere della nobile Gisèle: in stile gotico, questo storico edificio spicca tra i palazzi moderni del comune di Ixelles. Tutto intorno, l’abbazie è abbellita da aiuole, con diversi tipi di fiori. 

 

 
12. BOIS DE LA CAMBRE

Tra i parchi di Bruxelles più belli non si può dimenticare il Bois de la Cambre. Oltre ad essere il più grande parco della città, questa area verde rappresenta una fuga dalla città e uno spazio di natura in città, dato che sembra proprio un bosco! Situato della parte meridionale della città, il Bois de la Chambre si estende per diversi chilometri, fino a Waterloo. Il Parco è attraversato anche da alcune strade asfaltate, che permettono di attraversarlo, tanto è grande. Grazie alle numerose indicazioni, è possibile percorrere diversi sentieri e fare delle bellissime passeggiate. Ma la maggior parte delle parsone ama stendersi sui prati vicino al laghetto che si trova nel centro del parco: qui, all’ombra di alti faggi e querce, è un piacere rilassarsi e godersi le belle e tiepide giornate di sole!

 

 
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.