Piccolo stato tra Francia e Olanda, il Belgio conserva dei piccoli gioielli che meritano di essere visitati. Ecco qualche consiglio su cosa vedere in Belgio!

 

Il Belgio è suddiviso in 3 regioni: la parte nord sono le Fiandre, dove si trovano le belle Bruges e Anversa, poi abbiamo la regione di Bruxelles Capitale nel centro del paese e a sud si trova la Vallonia. Il Belgio è un territorio prevanmente pianeggiante e le uniche alture si trovano nella parte sud del paese e sono le Ardenne. La natura spazia molto e il verde colora il Belgio, che non è un paese così grigio come si possa pensare: grazie alla vicinanza al mare, spesso le nuvole vengono spazzate via dal vento e belle giornate di sole rendono tutto più bello.

Il Belgio diventa indipendente nel 1830: nel corso degli anni ha subito forti influenze dalla vicina Francia e Olanda, influenze che si rispecchiano ancora oggi nelle sue città. E anche nella lingua: nel nord del paese infatti si parla nederlandese, il fiammingo è infatti la stessa lingua che si parla in Olanda mentre in Vallonia si parla solo francese. Bizzarro vero?

Quando ho vissuto a Bruxelles ho avuto modo di visitare il Belgio restandone piacevolmente sorpresa e ho scritto questo post ideale per chi vuole organizzare una settimana alla scoperta del Belgio o aggiungere qualche tappa durante un viaggio in Olanda o nel nord della Francia!

 

NORD DEL BELGIO: LE FIANDRE

 

LEUVEN

Poco distante da Bruxelles, Leuven è una città universitaria, la più famosa delle Fiandre. Qui si trova una delle università più antiche d’Europa, la KU Leuven, fondata nel 1425. Il centro storico è molto intimo: ci sono due piccole piazze, dove si ritrovano i giovani studenti alla sera per bere una birra. Come in altre città belga, anche qui a Leuven si trova il Beghinaggio, una città dentro la città con piccole casette tutte uguali che nel XIII secolo ospitava le beghine, una comunità di sole donne. Oggi è patrimonio UNESCO. 

Molto bello il quartiere che ospitava la vecchia fabbrica della Stella Artois nella strada di Vaartkom, poco distante dal grande parco Van Abdij Keizersberg.

 

 

MECHELEN / MALINES

Situata nelle Fiandre, la città di Mechelen è stata una piacevole sorpresa: attraversata da canali (immancabile in giro in barca!) è una cittadina molto graziosa. Conta 336 monumenti e palazzi di interesse storico-artistico, abbelliti durante l’estate da splendide composizioni floreali! In più, dista solo 30 minuti da Bruxelles: perfetta per una gita fuori porta!Il centro storico, che si sviluppa intorno alla Grote Markt dove si trova anche l’imponete cattedrale Saint-Rombaut. Per bere la birra consiglio il birrificio Het Anker!

 

 

BRUGES / BRUGGE

Bruges è chiamata la Venezia del Nord per i suoi canali che attraversano il centro storico: vengono organizzati tour su piccole barche che permettono di scoprire Bruges da un punto di vista insolito! 

Cosa vedere a Bruges? Bruges è molto piccola e a mio avviso mezza giornata o massimo una giornata bastano per visitarla: al centro della città si trova la Grote Markt, la piazza principale, circondata da graziose casette in stile belga con al centro la statua di Jan Breydel e Pieter de Coninck, personaggi iconici della storia fiamminga. Sulla piazza si affaccia anche il Beffroi e il Provincial Court, edificio in stile gotico simbolo della Bruges medievale. Curioso da vedere il museo della torture, poco distante dalla piazza principale. Percorrendo la strada di negozi Steenstraat si raggiunge la graziosa Piazza Simon Stevin.

Bellissimo il punto panoramico da cui scattare fotografie dei canali: il Rozenhoedkaai. Infine consiglio la biscotteria Maison la Confiance e la cioccolataia Pralinette, entrambi nella strada Wollestraat. 

 

GAND / GENT

Il centro storico in stile gotico di Gand è attraversato da un bellissimo canale dove è possibile, su una delle tante barchette, fare un tour attraversando ponti centenari. Girando a piedi si incontrano edifici storici di grande bellezza e piazze e scorci incantevoli! In particolare merita una visita il Castello dei conti delle Fiandre, circondato dal canale. Poco distante dal Castello, si trova il Beffroi, il municipio e l’imponente chiesa di San Nicola. Per vedere uno splendido scorcio da cartolina di Gand e del canale di Lys basta seguire le indicazioni per la strada Graslei. Infine, a Gant, nella cattedrale Saint-Bavon si trova il famoso dipinto l’Agnello mistico di Van Eyck. 

 

ANVERSA / ANTWERPEN

Anversa, che si trova alla foce del fiume Schelda, è davvero bella come dicono: il centro storico è ricco di palazzi finemente decorati e ad ogni angolo si resta stupiti dalla ricchezza di questa città che non a caso è la città dei diamanti. Perché? Dal Cinquecento vicino alla stazione si trova il quartiere dei diamanti dove vengono lavorati e venduti diamanti.

Da vedere la bellissima la stazione centrale: costruita all’inizio del 20° secolo, è soprannominata la “Cattedrale delle Ferrovie” e al suo interno, in stile neobarocco e con le sue decorazioni raffinate, presenta una incantevole e lussuoreggiente cupola in vetro e ferro, con la più bella sala di attesa di sempre. E’ considerata infatti una delle più belle stazioni al mondo! 

Nella piazza principale, circondata dai palazzi delle Gilde e delle Corporazioni delle Arti e dei Mestieri, degli edifici decoratissimi eretti tra il XVI e XVII secolo, si trova la Fontana di Silvius Brabo, con la statua di soldato romano Silvio Brabo avrebbe ucciso il gigante Druon Antigon, che sedeva sulle rive del fiume Schelda per tagliare la mano ai marinai che non pagavano il transito (Antwerpen deriva da “Hand” e “werpen”,che letteralmente significa “lanciare la mano”). 

Percorrendo la via De Meir, una lunga strada pedonale costellata da negozi e boutique di ogni tipo, si raggiunge la piazza principale su cui si affaccia la splendida Cattedrale di Nostra Signora, luogo d’incontro di giovani artisti, animata da ristoranti e bar. Al centro di Groenplaats è situata la Statua di Rubens realizzata nel 1843. 

 

 

DUNE DI PERROQUET

Lungo la costa del Belgio si trovano moltissime dune: queste servono per evitare che il mare avanzi, dato che la terra è più bassa rispetto al livello del mare. È possibile percorrere alcuni sentieri a piedi che si addentrano nelle dune (noi ne abbiamo percorso uno per due chilometri nelle Dunes du Perroquet, al confine con la Francia) e portano fino al Mare del Nord. Ci sono molte cittadine balneari in Belgio ma diciamo che no meritano proprio una visita: Se ci si passa vicino o si vuole fare una tappa consiglio Knokke, Ostende o Newport.

 

 

LIER

Casette e scorci incantati lungo i canali della piccola cittadina di Lier, a circa una mezz’ora da Bruxelles nelle Fiandre. La città è circondata da un bel canale e da un sentiero, il Vesten, che se ripercorre il tracciato delle antiche mura della città. Qui c’è la famosa torre Zimmer (Zimmertoren) con un orologio astronomico decorati da segni zodiacali e un grande mappamondo al centro. Sicuramente una tappa da non perdere! Molto bella anche la Grote Markt, con il municipio del 1740 in stile rococò e con la alta torre civica che rientra tra i campanili belgi Patriminio dell’Umanità. 

 

 

AALST

Poco di stante da Bruxelles, si trova la piccola ma graziosa cittadina di Aalst. Il centro storico si articola sulla piccola piazza centrale, la Grote Market, dove si trova anche il Municipio. Conoscuita per il suo carnevale, questa città piò essere visitata in qualche ora!

 

 

VEURNE/FURNES

Pensate che questa fu l’unica città che durante la Prima Guerra Mondiale a non essere occupata dai tedeschi e qui vi si installò il Re Alberto I con l’esercito Belga. Si trova a 6 Km dal confine francese ed è poco distante dalla famosa Dunquerque.

La Grote Markt, la piazza principale, è testimonianza della resistenza belga, ripercorsa grazie alle numerose fotografie dell’epoca. Da vedere anche l’edificio del comune sempre sulla piazza, la chiesa Sainte-Walburge e poco distante la chiesa di San Nicola. Mi è davvero piaciuta, piccola ma molto graziosa!

 

 

COURTRAI / KORTRIJK

Situato nelle Fiandre Occidentali, a pochi chilometri dalla cittadina francese di Lille, Courtrai è stata edificata sul fiume Lys. E’ una delle principali città visitate nelle Fiandre occidentali in quanto città simbolo dell’indipendenza fiamminga dalla Francia a partire dal XIX secolo. 
Da visitare il Beghinage (patrimonio Unesco, quartiere delle beghine, dove vivevano donne di fede cattolica) e le numerose chiese gotiche che si trovano nei dintorni della Grote Markt.

 

 

VALLONIA

DINANT

Questa piccola città ha riservato fin dall’inizio un sacco di piacevoli sorprese: sorge sulle rive del fiume Meuse, con dietro imponenti pareti rocciose. 
Qui, su di un’alta falesia dietro alla splendida cattedrale, si trova la Cittadella, raggiungibile con una piccola funivia o 400 gradini: all’interno è raccontata la Prima Guerra Mondiale e la vista su Dinant è impagabile! 

Una curiosità è che qui è nato nel 1814 Adolphe Sax, l’inventore del Saxofono! La città lo omaggia con saxofoni decorati sparsi in tutto il centro storico! 

E poi ci sono i couques, tipici dolcetti di Dinant: sono biscotti a base di miele che vengono decorati come opere d’arte. Pensate che per mangiarli non bisogna masticarli ma lasciarli sciogliere in bocca perché sono molto duri! 

 

 

NAMUR

Namur è la capitale della Vallonia, nel Sud nel Belgio. Dicono che sia una delle città più belle della Vallonia e sono pienamente d’accordo.

Dalla collina della Cittadella, fortezza di origine romana e simbolo della città, si gode di un bellissimo panorama su tutta la città di Namur, che si trova alla confluenza di due fiumi, il fiume Sambre e il fiume Mosa.

Il centro storico di Namur è ricco di edifici storici, come il Beffroi, torre campanaria del Medioevo presente il tutte le città belga: il Beffroi di Namur è Patrimonio Unesco.

 

 

TOURNAI

La visita a Tournai, situata nella Vallonia, nel sud del Belgio, è stata molto interessante: dalla Grand Place si possono vedere i due monumenti più importanti della città, il Beffroi e la Cattedrale.

Il Beffroi, con le sue campane, suona una dolce musica simile ad un carillon ad ogni ora del giorno. Costruito in epoca medievale, aveva anche la funzione di avvertire la popolazione in caso di attacchi nemici.

La Cattedrale di Notre Dame è un edificio mastodontico: le sue quattro torri che spiccano verso io cielo, la rendono unica nel suo genere, tanto che è Patrimonio Unesco.

 

 

HALLERBROS

Ogni anno nel mese di aprile, la foresta di Halle si colora blu: un tappeto di fiori invade la faggeta, che diventa incantevole!
Questo spettacolo si ripete ogni anno a Hallerbos, a sud di Bruxelles. 

 

Anche questo post è giunto al termine, spero possa essere utile a chi organizza un viaggio in Belgio! 🙂


 

 
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.