COPENHAGEN in due giorni

COPENHAGEN in due giorni

Durante il mio breve viaggio in Danimarca non poteva mancare la visita a Copenhagen.
La capitale danese, con la sua efficiente rete di trasporti, il basso tasso di criminalità e i numerosi luoghi di interesse, ha contribuito a far dichiarare la Danimarca il paese più felice del mondo.

 

Nonostante il clima nordico, Copenhagen può essere visitata in ogni periodo dell’anno e ha davvero tanto da offrire ai visitatori, non solo dal punto di vista storico artistico: oltre a numerosi musei ed edifici storici, la capitale ospita i migliori ristoranti della cucina New Nordic (tra cui il Noma, considerato per molti anni il ristorante migliore del mondo), è a misura di ciclista ed è all’avanguardia anche per quanto riguarda la moda e il design. Insomma, passeggiando per le strade di Copenhagen non si farà fatica a comprendere come sia una delle città più all’avanguardia della Scandinavia e dell’Europa.

Grazie alle sue dimensioni contenute è possibile visitare Copenhagen in due giorni. Ecco a mio avviso le cose da non perdere:

 

Free Walking Tours

Il modo migliore per visitare una città è farlo a piedi! La free walking tour è un insieme di volontari che ogni giorno offrono tours orgnanizzati della città, completamente gratuiti.

I tours si svolgono in lingua inglese e si snodano per le strade della capitale. Oltre a spiegare nel dettaglio la storia della capitale e dei suoi monumenti, i volontari raccontano tanti aneddoti e curiosità sulla Danimarca. Esistono diverse opzioni per visitare la città: il Grand Tour Copenhagen è il tour più completo, dura tre ore e percorre le strade di Copenhagen meno conosciute, oltre che i siti di maggiore interesse; il Tour di Christiana si svolge solo nell’omonimo quartiere ogni pomeriggio; il Tour Classico di Copenhagen è il più breve e tocca i principali punti di interesse della città. Con un minimo di 10 persone, la free walking tours organizza anche tours privati. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito copenhagenfreewalkingtours.dk.

Se non si parla inglese è possibile affidarsi alla Linda Escursioni (linda.dk), che effettua escursioni solo in lingua italiana.

Passeggiata dal Kastellet alla Sirenetta

Il Kastellet è l’antica cittadella a pianta pentagonale costruita nel 1662, circondata da un doppio fossato. Una volta varcati gli imponenti bastioni, è possibile percorrere la passeggiata che si snoda lungo l’antico percorso di ronda e vedere l’ultimo mulino a vento danese, perfettamente conservato.

 

Dal Kastellet è possibile ammirare diversi scorci della capitale danese, tra cui il porto e la sede reale.

Attraversando il cortile interno e il doppio fossato si raggiunge il porto, dove si trova la statua della Sirenetta. Realizzata negli anni ’90, la statua rappresenta il celebre personaggio di H.C. Handersen, e viene considerata da molti il simbolo di Copenhagen. La Sirenetta, con la sua espressione triste e malinconica, si trova solitaria su una grande roccia in riva al mare: per alcuni non è niente di speciale, ma personalmente penso che questo sia dovuto principalmente alla sua collocazione distante dal centro e dal fatto che alle sue spalle si vede la zona industriale della capitale.

 

Tuttavia la passeggiata circostante merita: proseguendo infatti ci si imbatte in una stradina vicino al fossato del Kastellet che, durante il periodo primaverile, è circondata da peschi in fiore. Ritornati nei pressi del Kastellet merita una visita la chiesa gotica di St. Albin’s.

 

Tour della città in barca

Copenaghen è attraversata da numerosi canali, soprattutto il quartiere di Christiania. La visita della città in barca è un modo alternativo per scoprire angoli suggestivi.

Dal molo del Nyhavn è possibile fare un tour con le imbarcazioni della Netto-Badene. Il tour dura 60 min e costa solamente 40 dkr: la visita è guidata e l’imbarcazione passa vicino ai punti di maggiore interesse, come la Sirenetta, il ministero degli affari esteri, e il quartiere di Christiania.

 

La barca con cui si effettua il tour è dotata di vetri si possono alzare e abbassare a piacimento, in modo da poterli aprire nelle giornate di sole e chiuderli nel caso di pioggia improvvisa. Una precisazione: il tuor si svolge solo in lingua inglese, tedesca e danese. Se si vuole fare un tour di questo genere ma in lingua italiana è possibile affidarsi alla Canal tours Copenhagen (stromma.dk), che effettua le partenze dal molo del Nyhavn. Il prezzo é inoltre più elevato rispetto alle escursioni della Netto-Badene.

 

Serata al Tivoli

Tivoli è uno dei parchi di divertimenti più famosi al mondo. Fu costruito nel 1843 e nonostante sia stato distrutto da un incendio doloso, fu ricostruito nel 1943 e ancora oggi con le sue luci e le sue attrazioni, anima il centro di Copenhagen.

Il parco è visitabile anche nel pomeriggio, ma è di sera che il Tivoli diventa un posto magico: una volta varcato l’enorme arco all’ingresso, si ha la sensazione di entrare nel paese dei balocchi. Le numerose giostre soddisfano le diverse esigenze dei visitatori, da quelle per i più piccoli fino alle montagne russe per gli amanti dell’adrenalina; le luci colorate che illuminano ogni angolo del parco, contribuiscono a creare un’atmosfera che richiama quelle delle favole; gli attori del teatro della Pantomima mimano divertenti scenette, intrattenendo il pubblico con risate.

 

Nel parco ci sono numerosi punti di ristoro: molti banchetti vendono dulcimi vari e ci sono anche alcuni ristoranti. Se volete provare la cucina danese potete cenare al ristorante Groften, che non è un eccessivamente caro e la cucina è davvero molto buona.

 

Salire al Rudentaan, la torre rotonda

La Rudentaan non é una semplice torre ma è il più antico osservatorio astronomico d’Europa ancora funzionante. Oggi la torre rotonda è uno dei monumenti storici della città, costruito per ordine del re Christian IV nel 1642. La torre rotonda è alta 36 metri e dalla sua sommità, che si può raggiungere percorrendo una rampa in salita lunga 209 metri, si può ammirare uno splendido panorama di Copenhagen. Durante l’ascesa, si può accedere a diverse sale, tra cui la biblioteca, e si possono vedere gli antichi pilastri in legno che sorreggevano parte della torre, nonché un antico wc!

Grazie alla rampa la Torre rotonda è facilmente accessibile, tuttavia alla fine della rampa è necessario salire un breve scalinata a chiocciola molto stretta. Una volta arrivati in cima però, il panorama merita!

 

Visitare il nyhavn di sera

Un altro simbolo di Copenhagen è il Nyhavn. Non è nient’altro che un molo dove sono attraccate numerose imbarcazioni a vela e sul quale si affacciano numerosi palazzi colorati ma l’insieme di queste due componenti, ha reso celebre questo molo, facendolo diventare il canale più famoso di tutta Copenhagen. Qui ci sono numerosi bar e ristoranti dove poter cenare (sono però eccessivamente costosi!). Nonostante sia uno dei luoghi più turistici della capitale, di sera il Nyhavn merita di essere visitato: le luci dei numerosi ristorantini illuminano i tipici palazzi scandinavi e i loro colori si riflettono nelle acque del canale, creando suggestivi giochi di luce.

 

Visita a Roskilde

Grazie agli efficienti trasporti pubblici danesi, con il treno o il bus e facilmente raggiungibile Roskilde, piccola cittadina all’estremità dell’Isola di Sjaelland. Roskilde merita di essere visitata per due motivi: il primo è il museo delle navi vichinghe, dove sono esposti i resti di cinque navi vichinghe che sono stati ritrovati negli anni ’60 nel fiordo di Roskilde; il secondo motivo è il Duomo, unica cattedrale dell’isola, che fa parte del patrimonio dell’UNESCO. Costruita nel XII secolo, la Roskilde Domkirke è costruita in mattoncini rossi; le sue alte guglie e l’imponente facciata richiamano sia lo stile gotico che quello romanico.

Dal XV secolo la cattedrale è diventata il principale luogo di sepoltura dei regnanti danesi, che hanno più volte apportato diverse modifiche alla struttura originaria, creando diverse cappelle per ospitare le loro spoglie.

 

 

Scopri anche: ISOLA DI FYN CON I MEZZI PUBBLICI – ITINERARIO DI VIAGGIO


 

 
Share

Lascia una risposta