Itinerario di viaggio in Florida e.. Non solo!

Itinerario di viaggio in Florida e.. Non solo!

Quando si pensa alla Florida viene subito in mente Miami con i suoi alti grattaceli che si affacciano su bianche spiagge ma la Florida ha da offrire ai suoi visitatori molto altro!
Con un viaggio on the road che parte da Miami, in 15 giorni si possono esplorare i luoghi più belli di questo Stato, come le paludose e selvagge Everglades, attraversare le Keys fino a Key West e visitare il Kennedy Space Center.. E poi ancora, proseguire verso Nord e raggiungere le città che hanno fatto la storia degli Stati Uniti: Washington, centro amministrativo dello stato federale e Philadelphia, dove è stata firmata la dichiarazione di Indipendenza. E perché no, fare anche una tappa a New York City.

 

MIAMI: la metropoli sul mare

Con un volo diretto da Milano atterriamo a Miami. La città è una grande metropoli, con alti grattacieli adibiti principalmente a uffici.
La zona residenziale si trova vicino alla costa. Di sicuro la zona più famosa è Miami Beach, una lunga distesa di sabbia bianchissima bagnata da acque turchesi dove ci sono anche i locali più trendy della città. A South Beach si trovano le spiagge più belle dove poter fare il bagno.

Miami non ha suscitato in me nessun fascino. Il quartiere di Downtown visitabile grazie alla Metromover, una metropolitana sopraelevata, ospita alcuni musei come il Miami Art Museum, per il resto è una foresta di edifici.
L’unico quartiere che mi è piaciuto è il quartiere di Little Havana, dove si respira la cultura cubana e dove si trovano numerosi ristorantini con prezzi economici.
Due giorni sono più che sufficienti per visitare la metropoli di Miami.

 

 

EVERGLADES: la Florida selvaggia 

Le Everglades si trovano nella parte meridionale della Florida e sono una tappa obbligatoria di un viaggio on the road alla scoperta della Florida.
Le Everglades sono una zona paludosa caratterizzata da un clima subtropicale. Vengono chiamate anche “Fiume d’erba” perché il fiume Okeechobee che le attraversa scorre tra piccoli arbusti chiamati erba-sega ( cladium mariscus), dove vivono molti animali e sopratutto diverse specie di rettili, tra cui gli alligatori e i coccodrilli.

L’intera area è protetta dall’Everglades National Park, all’interno del quale è possibile scoprire la flora e la biodiversità che caratterizza le Everglades.
Il Parco può essere visitato in autonomia oppure partecipando ad un tour organizzato. Alcune agenzie di Miami organizzano tour in giornata.

 

 

KEYS E KEY WEST: un paradiso a due passi da Miami

La parte più bella della Florida sono le Keys, un arcipelago di piccole isole che si estende per 160 km tra l’Oceano Atlantico e il Golfo del Messico. Sono collegate da una strada panoramica, la Overseas Highway. Questa strada è davvero spettacolare perché i suoi ponti passano a pelo d’acqua!

 

[ veduta aerea della Overseas Hightway, © 3lworld ]

 

In queste isole si possono fare diverse attività acquatiche e riposarsi in spiagge idilliache. Per chi vuole, ci sono molti centri per fare il bagno con i delfini. Noi le abbiamo solo attraversate e ci siamo fermati a Key West.
Questa isola è un paradiso. Oltre ad offrire spiagge bellissime, è un paesino davvero grazioso. Qui è assicurato il relax!

A key West si trova la casa di Hernest Emingway, che si può visitare in circa due ore. Il biglietto di ingresso comprende la visita dell’abitazione, del suo studio e del giardino. Qui si trova una bellissima piscina circondata da alte piante e il cimitero dei suoi gatti che tanto amava e che ancora oggi vivono qui.

 

 

UNIVERSAL STUDIOS: divertimento assicurato!

Ci siamo fermati a Key West solamente un giorno e il giorno successivo abbiamo percorso nuovamente la Overseas Hightway per raggiungere Orlando e visitare gli Universal Studios.
Questo parco divertimenti è imperdibile. Al suo interno sono state riprodotte le ambientazioni di celeberrimi film come “lo squalo” e “Harry Potter” e grazie alle numerose attrazioni il divertimento è assicurato.
Per tutto il giorno vengono proposti spettacoli di intrattenimento per grandi e piccini e grazie all’impiego della tecnologia 3D e 4D, si ha la sensazione di essere catapultati all’interno dei film proiettati sul grande schermo!

 

 

KENNEDY SPACE CENTER: alla scoperta dello spazio

Il giorno successivo ci siamo spostati nella Space Coast, dove si trova Cape Canaveral e il Kennedy Space Center, il centro spaziale della Nasa. Grazie alle riproduzioni di navicelle spaziali e alle dettagliate spiegazioni, in questo centro i visitatori entrano in contatto con quello che è l’affascinate mondo delle spedizioni spaziali della Nasa.
Qui potrete vedere un vero shuttle, l’Atlantis, provare una simulazione di lancio in una navicella spaziale, ricordare le grandi scoperte che sono state fatte nello spazio e toccare una roccia lunare!

 

 

Con la visita del Kennedy Space Center si è concluso il nostro viaggio in Florida ma non il nostro percorso. Dalla Florida infatti ci siamo sposati a Washington per visitare la capitale degli Stati Uniti d’America.

 

WASHINGTON: la capitale degli Stati Uniti d’America

In una giornata si possono visitare i luoghi di maggiore interesse. Washington si caratterizza per la presenza di edifici in stile neoclassico. Innanzitutto immancabile una foto all’esterno dell’edificio più famoso degli USA, la Casa Bianca e al Washington Monument. Imperdibile anche la visita al Campidoglio (il Capitol), sede del Congresso americano.
Da qui si può raggiungere la Corte Suprema e la Biblioteca del Congresso

.

Da Washington siamo risaliti e abbiamo fatto una sosta a Philadelphia, Baltimora e New York City, di cui ne ho parlato qui, nell’itinerario on the road nella East Coast.

Se invece vuoi scoprire altre zone dell’America, ti potrebbe interessare:


 

 
Share

Lascia una risposta