Next Stop: CILE

Next Stop: CILE

Si parte per una nuova avventura! Dove? In Cile!!

Sono passati poco più di sette mesi dall’ultimo viaggio in Sud America, nel meraviglioso Perù: è stato un viaggio incredibile, uno dei più belli che abbia mai fatto fino ad ora, durante il quale ho imparato molte cose sulla storia del l’antico popolo Quechua, attraversato passi ad alture elevate lungo la celebre cordillera delle Ande, assaggiato la prelibata cucina peruviana e conosciuto una cultura profonda e radicata nelle sue tradizioni.

È stato il mio primo viaggio in Sud America e ogni volta che ci ripenso mi vengono in mente i meravigliosi paesaggi incontaminati che caratterizzano questa terra, che ha un posto privilegiato nel mio cuore!

Durante questo incredibile viaggio in Perù abbiamo incontrato altri viaggiatori che erano stati in Cile e ci hanno caldamente consigliato di visitarlo: appena tornati a casa sono iniziate le ricerche per intraprendere il futuro viaggio. Leggendo qua e là avevamo deciso di partire nel marzo 2017 in quanto tutti consigliano di visitare il Cile in estate (dicembre-marzo). Con il passare dei mesi abbiamo raccolto altre informazioni e letto molti diari di viaggiatori che hanno visitato il Cile nel mese di novembre, cioè in primavera: non essendo alta stagione i prezzi sono notevolmente inferiori e il tempo, anche se ballerino, non è poi così pessimo per un viaggio qui.

image

                      [ fonte: Wikipedia ]

Una volta deciso quando partire, abbiamo fatto il nostro itinerario. Premetto che il Cile è un paese enorme: lungo circa 4300 km, costeggia quasi tutta la parte sud occidentale del continente americano e offre paesaggi e climi molto diversi. Per visitare l’intero Paese, dove le distanze sono notevoli, sarebbero necessari tre mesi ma ovviamente noi abbiamo a disposizione molto meno tempo, così, facendo una selezione, abbiamo tracciato un itinerario di circa 11 giorni per “avere un assaggio” del Cile, per poi, in futuro, tornare e visitare le parti mancanti.

Il nostro viaggio inizierà a Santiago, la capitale cilena, dove faremo sosta solo un giorno: arriveremo infatti in mattinata e cercheremo di visitare il centro storico nel resto della giornata. Con un volo interno e con bus pubblici raggiungeremo poi San Pedro de Atacama, punto di partenza per le escursioni del celeberrimo Deserto di Atacama, uno dei luoghi più aridi del mondo! Qui visiteremo anche il Geyse El Tatio, il campo geotermico più alto al mondo, a 4320 m slm.

Ritorneremo poi a Santiago per prendere un volo interno e visitare parte del Patagonia Cilena con i suoi parchi nazionali, tra cui il famosissimo Torres del Paine. Essendo molto vicino, andremo anche in Argentina per vedere il ghiacciaio del perito Moreno, dove ci aspetta un trekking sul ghiacciaio!

image

[ Torres del Paine, fonte: Wikipedia ]

Quando devo partire per un nuovo viaggio sono sempre molto emozionata ma devo dire che questo è sicuramente uno dei miei Travel Dreams: quante volte mi è capitato di vedere documentari o leggere diari di viaggio sulla Patagonia e di sognare di poterci andare un giorno! Non trascorrerò molto tempo in Cile ma l’entusiasmo è alle stelle! E in ogni caso, come dico sempre, il fatto di averci trascorso poco tempo sarà una scusa per ritornarci nuovamente!!

Al mio ritorno scriverò diversi post per raccontarvi qualcosa su questo incredibile Paese, sempre in base alla mia esperienza personale. Generalmente quando parto stacco la spina con la quotidianità per godermi appieno il viaggio ma da quando è nato Wayabroad.it cerco di raccontare qualche episodio circa l’andamento del viaggio tramite i social networks come Facebook, Twitter e Instagram: non vi prometto niente ma se vi fa piacere potrete seguirmi li 🙂

Se qualcuno ha visitato il Cile e vuole lasciarmi un commento per qualche consiglio o racconto, sarò molto felice!!

A presto amici viaggiatori!

 


 

 
Share

2 Risposte

  1. Eh vai Fede, magari dopo con l’invidia che avrò magari un viaggetto lo programmo anchio

Lascia una risposta