Escursione alle Gole di Vintgar

Escursione alle Gole di Vintgar

Una delle escursioni più popolari e semplici che si possono fare vicino a Bled è quella nelle Gole di Vintgar. Nonostante sia molto frequentato, questo luogo riesce a lasciare a bocca aperta chiunque lo visita e ha mantenuto il suo originario fascino di luogo selvaggio e difficilmente accessibile. Tra le alte pareti calcaree della montagne circostanti, le limpide acque del fiume Radovna scorrono vorticosamente verso valle formando cascate e piscine naturali di un color verde-turchese davvero indescrivibile. Grazie all’ingegnoso sistema di passerelle in legno che costeggiano le alte pareti rocciose e al sentiero che costeggia il fiume, si può ammirare questo capolavoro della natura da differenti prospettive.

 

INFO
Tipologia: sentiero escursionistico
Difficoltà: E (itinerario escursionistico privo di difficoltà tecniche)
Sentiero segnato
Luogo: Bled
Dislivello: assente
Lunghezza: Km 1.6
Tempo di percorrenza: 2 ore a/r

 

Le gole di Vintgar si sono formate nel corso del tempo grazie alla forza erosiva del fiume Radovna che scorre rapido tra le pareti rocciose del monte Hom e del monte Borst. Le gole si sono formate in tre modi: tramite epigenesi (incisione nei propri depositi e nei depositi del lago), incisione della formazione rocciosa durante il sollevamento, e tramite erosione regressiva. Queste gole furono ufficialmente scoperte nel 1891 da Jakob Zumer, sindaco di Gorje, e Benedikt Lergetporer, cartografo e fotografo di Bled. Affascinati dalla bellezza di questo luogo, incitarono le autorità locali per renderle agibili e due anni dopo furono ufficialmente aperte al pubblico. Secondo alcuni il nome “Vintgar” deriva dal tedesco “weingarten” che indica i vigneti che ci sono nel vicino paese di Pohdom; secondo altri invece, la forma della gola richiama quella di un calice di bicchiere, detto vintgar. Indipendentemente dalle origini del nome, oggi la parola slovena “vintgar” indica un canyon. Nonostante le gole vengano visitate ogni giorno da tantissime persone, mantengono immutato il loro aspetto selvaggio e riescono ad incantare chiunque le visita.

 

 

LA VISITA ALLE GOLE DI VINTGAR

Per visitare le Gole bisogna partire da Bled e seguire le indicazioni per “Vintgar Gorge” che si trovano vicino al villaggio di Gorje, a circa 2,5 km da Bled. A 200 metri dall’ingresso ci sono due ampi parcheggi (gratuiti), un ristorante e un piccolo chiosco dove acquistare il biglietto d’ingresso di 5 € per gli adulti e 4 € i ridotti (il ricavato è destinato alla manutenzione del sentiero). Il percorso costeggia il corso del fiume Radovna per 1.6 chilometri.
Inizialmente si percorre un sentiero sterrato in mezzo al bosco e dopo qualche minuto si attraversa un ponte di legno e si raggiunge l’ingresso delle Gole. A questo punto inizia la parte più suggestiva del percorso che consiste nell’attraversamento di una serie di passerelle in legno costruite lungo le ripide pareti rocciose che si affacciano a picco sul torrente Radovna.

 

 

Percorrendo le passerelle si può ammirare il corso del fiume dall’alto: il Radovna, quando scorre impetuoso in mezzo alle strette rocce crea delle cascate spettacolari mentre dove scorre più lento forma delle pozze d’acqua talmente limpide che si riesce a vedere il fondale e i moltissimi pesci che lo popolano.
Lungo il percorsosi attraversano altri due ponti in legno che permettono di ammirare le Gole proprio dal centro: fotografie eccezionali assicurate!

 

 

A circa metà percorso si scende dalle passerelle e si percorre un sentiero sterrato non molto ampio ma di facile percorrenza. Sulle nostre teste incombono le alte pareti delle Gole, che fanno da cornice al torrente che vi passa in mezzo.
Ci fermiamo in tantissimi punti per scattare fotografie e per soffermarci ad osservare la limpidezza delle acque del fiume Radovna.

 

 

Quasi alla fine del percorso raggiungiamo il ponte di pietra ad arco singolo della ferrovia di Bohinj costruita nel 1906 che a 33 metri sopra il sentiero attraversa la gola e anche la diga da dove l’acqua passa per dirigersi verso la piccola centrale idroelettrica di Vintgar.
Il confine geologico delle Gole di Vintgar è costituto dalla cascata Sum che ha un salto di ben 13 metri. Sopra la cascata passa un ponte di legno da cui si può osservare la cascata dall’alto; per vederla dal basso bisogna passare dietro al bar che si trova all’inizio del ponte e scendere le scale seguendo le indicazioni. Dopo il ponte ci sono le indicazioni per altri sentieri: le gole di Vintgar sono la porta di ingresso per la parte orientale per Parco nazionale del Triglav.

 

 

Arrivati alla cascata Sum, per ritornare al parcheggio bisogna percorrere lo steso sentiero.
Vi ricordo che questa è l’escursione più popolare nei dintorni di Bled, per cui è meglio visitare le Gole al mattino presto in modo da poter godersi meglio l’escursione.
Se siete amanti della fotografia, non dimenticate un buon cavalletto e un filtro ND. Quando c’è molta gente che cammina sulle passerelle è impossibile scattare fotografie con i tempi lunghi ma lungo il percorso ci sono numerosi punti dove poter posizionare il cavalletto e scattare magnifiche fotografie.

 

 


 

 
Share

Lascia una risposta